ROLLS ROYCE TWENTY LIMOUSINE

www.torpedoblu.com

ROLLS ROYCE TWENTY LIMOUSINE

Una fetta di storia senza precedenti. Si diceva:“Nessuno osava guidarla senza indossare il proprio cappello a cilindro!”
Noi “oseremo” e a voi il piacere di continuare la storia di quest’auto, avendo l’occasione di condividerla e farne parte. Continua…

Nel complesso e variegato mondo dell’automobile, poche sono le marche che hanno saputo costruire intorno ai propri prodotti un alone di ammirazione e rispetto e che sono riuscite a mantenerlo vivo nel corso degli anni. Quasi incontrastata, una di queste, è la Rolls Royce. Una filosofia costruttiva e progettuale senza compromessi e dall’eccellenza tecnologica che, unite alla precisione della mano artigiana ben addestrata, fanno di ogni Rolls Royce un pezzo unico e irripetibile.
Un giorno chiesero a Sir Lawrence d’Arabia, noto ufficiale inglese, diventato agli occhi di molti il paladino della causa araba, cosa desiderava di più al mondo che potesse essere comprato col denaro, ma che fosse al di là dei suoi sogni o delle sue tasche … Rispose: “Mi piacerebbe avere una Rolls Royce con abbastanza pneumatici e benzina da durarmi tutta la vita”. L’eroe dell’avventura romantica ed esotica sognava dunque una vettura che, ai suoi occhi, univa in sé genio ingegneristico, robustezza, snobismo, tradizione e magia.

La Twenty è stata un’autovettura costruita dalla Rolls Royce dal 1922 al 1929, in 2940 esemplari. Fu una delle vetture che caratterizzò la produzione della casa automobilistica adeguandosi con successo ad una nuova concezione dell’automobile che incombeva in quegli anni. Un auto destinata ai proprietari che avevano voglia di provare l’ebbrezza della guida, per un uso quotidiano, pur non possedendo particolari conoscenze meccaniche.
Non a caso, il primo prototipo presentato ufficialmente nel 1922 , venne soprannominato “Cinderella”. Era l’auto che si conformava pienamente alle nuove esigenze! Ed ecco che nonostante questo modello fosse dotato di un cambio a quattro rapporti, la 20HP poteva viaggiare a 15 km/h in quarta e riprendere senza difficoltà la velocità massima di cento chilometri all’ora semplicemente premendo sull’acceleratore.
Così Sir Rolls descrisse una delle sue gare a bordo di una 20 Hp: “Non ho fatto altro che sedermi al volante e aspettare che la macchina arrivasse al traguardo!”.

La Rolls Royce è un’automobile, che ancor oggi, non segue i metodi della produzione di massa, ma l’abilità e le competenze individuali sono i fattori che ne determinano la produzione. La radica utilizzata per gli allestimenti proviene da alberi di noce vecchi di 500 anni. Il pellame viene lavorato artigianalmente, garantendo rifiniture di altissimo livello. La maschera del radiatore viene costruito ed assemblato a mano e ogni maschera viene firmata dall’ operaio che l’ ha costruita.