ALLARD J2X

www.torpedoblu.com

ALLARD J2X

Ne ho viste sulle strade di tutto il mondo
Ma lei..
Quello che aveva negli occhi era solo per me
E’ cosi l’ Amore
Continua…

La Allard J2X fa parte della grande famiglia di veicoli costruiti tra il 1936 e il 1964 da Allard Motor Company. Fondata nel 1936 da Sydney Allard, la società ha prodotto circa 1.900 automobili. Tra queste trattori, auto sportive, berline, auto da corsa e perfino dragster.

Sydney Allard era un pilota molto affermato, le sue vetture hanno partecipato, guadagnando una solida reputazione, nei circuiti di Le Mans, Montecarlo, Watkins Glen, Silverstone, Pebble Beach, Goodwood, ed in innumerevoli altri circuiti in tutta Europa e Nord America.

Sono stati prodotti solo 83 esemplari di Allard J2X tra il 1951 e il 1954. Tale era la notorietà dell’ Allard che molti personaggi dell’ epoca, ora divenuti “leggenda” ne hanno posseduta una. Da Sydney Allard a Zora Arkus Duntov (il Pioniere della mitica Corvette), il Generale Curtis LeMay (comandante della Strategic Air Command), Carroll Shelby (ha corso l’intera stagione 1953) , Masten Gregory, così come star del cinema, Steve McQueen.

La Allard J2X deriva dalla Allard J2, una roadster sportiva. La sospensione anteriore era ad assale oscillante con molle elicoidali, mentre la parte posteriore ha un tube De Dion con molle elicoidali, con differenziale di cambio rapido. Novanta J2S sono stati costruiti tra il 1950 e il 1951. Alla fine del 1951 il J2S fu sostituito con il J2X, rimasto in produzione fino al 1954. Nel tentativo di migliorare la maneggevolezza, sul J2X hanno ridisegnato la collocazione delle sospensioni anteriori permettendo al suo motore di essere posizionato a circa 18 centimetri più avanti rispetto al motore del J2. Questo ha favorito diversi fattori, tra cui più spazio alle gambe del conducente e maggiore identificazione tra i due modelli J2 e J2X , X sta per “extended” . Il muso, più lungo, sporge oltre le ruote anteriori, a differenza del J2, dove il muso si ferma nella parte anteriore dei pneumatici anteriori. Questo è il modo più semplice per distinguere le due Allard. L’interno è rimasto semplice e con pochi indicatori.

Questa Allard J2X e una delle pochissime e fedelissime repliche, costruita su un telaio del 1951 e completata con uno dei 49 Kit della Hardy Motors della California.Monta un potente Ford Windsor V8 small block da 5 litri con scarichi in acciaio Inox laterali. Cambio a quattro rapporti, con innesto rapido, barra di torsione, sospensioni anteriori indipendenti, molle elicoidali, sospensioni posteriori indipendenti, freni idraulici a quattro ruote, dischi ventilati davanti e tamburi posteriori ventilati. Doppio parabrezza Brooklands.

La vettura qui presentata è una delle più belle repliche J2X mai costruite. L’attenzione al dettaglio è straordinaria, lo stampo del corpo è stato accuratamente sviluppato da un originale J2X rinvenuto in un fienile da Hardy e interamente lavorato e rifinito a mano. Per questa vettura ci sono voluti molti anni di progettazione e per ultimo, nel 2015, ha subito un restauro totale per ridonare a questa “Leggenda” tutto il suo fascino.