AC COBRA SUMO

www.torpedoblu.com

AC COBRA SUMO

“Nulla accade, se non lo hai sognato prima”: sintesi perfetta, con le parole del poeta Carl Sandburg, per raccontare la storia della AC Cobra, auto nata proprio da un sogno del pilota americano Carroll Shelby. Continua…

La AC COBRA è una macchina sportiva anglo-americana costruita negli anni ’60. I modelli recenti, dotati di motori potentissimi, sono ancora tra i più aggressivi e competitivi presenti sul mercato.

Era il 1961 quando Shelby chiese alla britannica AC di costruire i componenti di una vettura che potesse ospitare un motore V8; il sogno si materializzò nell’arco di poche ore, il 2 febbraio 1962, quando il pilota assemblò telaio, motore e carrozzeria appena ricevuti dalla casa produttrice.

Un nome evocativo per un’auto che fa della potenza e dell’aggressività i suoi tratti distintivi. Concepita come l’anti Corvette, tra il 1962 e il 1965 ne furono realizzate 654: le prime 75 Cobra Serie I montarono il motore 260 ( 4.2 L ), le altre 51 il 289 (4.7 L) V8. Nel 1963 cominciò la produzione dei 528 esemplari della Serie II, conclusasi nell’estate del ’65. La serie III vede la luce invece nel 1966, in 300 esemplari prodotti fino al 1967.

Dopo il fallimento della AC Cars e la vendita dei diritti del marchio Cobra ad Autocraft, impugnata da Shelby il quale riuscì grazie a una sentenza del Tribunale di Los Angeles a riappropiarsene, la produzione riprese nel 2003, con una nuova serie denominata Continuation Cobra: look inalterato per una leggenda dell’automobilismo, ma dotata di tutti i comfort della tecnologia moderna.
La nostra Cobra Sumo, di costruzione stradale, è stata costruita nel 2006 e monta un motore Jaguar da 2300 c.c.

La carrozzeria, in tinta Rosso Maranello, rispecchia il look delle sorelle da competizione. Tappezzeria in pelle e sedili avvolgenti per godersi in tutta comodità questa icona assoluta dell’automobilismo made in Usa.